viu1
viu2
viu3
viu4
Sei qui: Home Turismo, cultura e sport Da visitare LA CHIESA PARROCCHIALE

LA CHIESA PARROCCHIALE

PDF  Stampa  E-mail 
Il primo documento che ne fa cenno risale al 1011: è un atto in cui il Vescovo di Torino, Landolfo, conferma al Monastero di San Solutore la donazione della Chiesa di San Martino con tutti i suoi fondi.
Nel corso dei secoli, la Parrocchiale ha subito molte trasformazioni: a partire dal 1781, furono realizzate le opere che hanno portato la chiesa alle dimensioni attuali. In quel periodo vennero costruiti anche il piazzale antistante e lo scalone. La chiesa, a tre navate, è la più grande delle Valli di Lanzo. Recentemente oggetto di imponenti restauri, che hanno interessato sia l'interno che l'esterno, con i suoi affreschi e dipinti, il suo organo, gli arredi barocchi e la peculiarità di alcuni degli altari laterali, è un vero e proprio scrigno d'arte, oltre che di ricordi che hanno segnato in maniera significativa la storia di Viù. Accanto alla Parrocchiale, sul lato cimitero, la Cappella della Confraternita del Santissimo Nome di Gesù, con la sua volta unghiata, riccamente decorata, il bell'altare neoclassico, sorretto da colonne binate, in cui il blu e l'oro ottengono un gradevole effetto cromatico.
< Prec.   Succ. >
 

INFORMATIVA: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori infomazioni sui cookie utilizzati in questo sito guarda la nostra privacy policy.

Accetto l’utilizzo dei cookie su questo sito.

EU Cookie Directive