2
viu 2
viu2
viu4
Sei qui: Home Turismo, cultura e sport Da visitare VILLA FINO E L’AREA DELL’ANTICO CASTELLO

VILLA FINO E L’AREA DELL’ANTICO CASTELLO

PDF  Stampa  E-mail 
Villa Fino sorge all'imbocco della fraz. Versino, nei pressi delle rovine dell'antico castello, ed è circondata da un vasto parco in cui ritrova una deliziosa cappelletta neogotica, costruita intorno al 1920. La dimora, di proprietà privata e perciò visitabile solo nel corso di particolari eventi, è di origine seicentesca, con restauri successivi dell'Ottocento. Intorno al 1920, Carlo Fino, in collaborazione con Padre Fulgenzio Dal piano, avviò a monte della casa gli scavi che portarono alla luce le selci neolitiche, i resti romani e le rovine dell'antico castello, edificato presumibilmente intorno al 1200 e distrutto nel 1551, dalle truppe mercenarie del maresciallo di Brissac. La leggenda vuole che il castello, anziché dai Francesi, sia stato distrutto e incendiato dai Vincesi, stufi delle angherie dei predoni che vi si erano installati, per conto dei feudatari del momento. A ricordo dell'avvenuta liberazione, a monte del castello, poco discosto dalla mulattiera che conduce alla frazione Tornetti, fu edificata la Cappella dell'Annunziata. Il 25 marzo di ogni anno i falò che illuminano la valle, in onore dell'Annunziata, ricordano il rogo del castello e inneggiano alla libertà ritrovata.
< Prec.   Succ. >
 

INFORMATIVA: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori infomazioni sui cookie utilizzati in questo sito guarda la nostra privacy policy.

Accetto l’utilizzo dei cookie su questo sito.

EU Cookie Directive